BORSA DI ANIMAZIONE TERRITORIALE ‘COSTRUIRE LA RETE’

Il progetto “GAMBARE! Metti in gioco i tuoi talenti” intende creare e consolidare nel tempo una serie di interventi nell’area geografica che abbraccia le valli del Chiampo e dell’Agno e la pianura antistante verso Verona e Vicenza, con l’obiettivo di intercettare, accogliere e accompagnare almeno 60 giovani (16 – 29 anni) in dispersione scolastica o Neet (giovani che non studiano e non lavorano) verso il reinserimento scolastico o lavorativo.

Si tratta di una ventina di Comuni caratterizzati da poli industriali e artigianali, alcuni con caratteristiche tipicamente montane, interculturali e suddivisi sostanzialmente in 3 aree quasi separate. A partire dalle esperienze degli educatori di strada e dei maestri di strada, il progetto ha l’obiettivo di ridurre il numero di giovani in dispersione e in disoccupazione/inoccupazione, puntando a sensibilizzare il territorio affinché possa condividere politiche giovanili in grado di attrarre giovani e offrire loro concrete opportunità professionali e di crescita. Le e i giovani verranno raggiunti nei loro luoghi di aggregazione sia fisici che social, per offrire loro ascolto e la possibilità di costruire insieme eventi, workshop e focus group a favore di tutto il territorio, creando un clima di fiducia e collaborazione. Ogni singolo destinatario verrà invitato a partecipare alle attività di orientamento individuale per poter costruire insieme un percorso personalizzato. Un’attenzione particolare verrà data ai giovani più fragili, che potranno essere seguiti dalla un’equipe competente. Diverse opportunità formative ed esperienziali permetteranno ai giovani di sperimentarsi, di accrescere le proprie competenze e di rafforzare le soft skills necessarie per l’inserimento o il reinserimento lavorativo o scolastico.

CONTENUTI:

Obiettivo della Borsa di Animazione Territoriale è quello di creare e consolidare una rete di supporto e opportunità per giovani in dispersione e Neet al fine di favorire il loro sviluppo personale, l’inclusione sociale e l’accesso a risorse educative, formative e lavorative.

Gli elementi chiave del lavoro dell’animatrice/animatore territoriale sono: la mappatura territoriale (identificazione degli interlocutori pubblici e privati locali che a vario titolo si occupano di giovani; analisi delle opportunità territoriali per la crescita sociale, culturale, sportiva dei giovani; istituti scolastici; possibilità lavorative; verifica dei centri fisici o virtuali che possano fungere da hub per i giovani anche in un’ottica di riqualificazione territoriali; creazione di uno spazio virtuale di condivisione per i partecipanti alla rete; competenze e conoscenze che possono essere messe in campo); collaborazioni: collaborazioni con scuole, centri giovanili, Enti del Terzo Settore, aziende del territorio e autorità locali per massimizzare l’efficacia dell’intervento; campagne di sensibilizzazione per promuovere la comprensione e la solidarietà verso i giovani in dispersione e Neet nella comunità e allargare la rete; implementazione di un sistema di monitoraggio per valutare l’impatto della costruzione della rete e apportare miglioramenti continui.

La/Il borsista di animazione territoriale dovrà presentare come output obbligatori:

  • report sull’attività svolta con abstract
  • la mappa delle risorse territoriali (spazi, competenze, esperienze, strumenti, …) e dei soggetti pubblici e privati coinvolti a favore dei giovani nel territorio, inclusi soggetti esterni al partenariato del progetto

La Borsa di animazione territoriale avrà una durata di 10 mesi, sarà avviata entro la fine di Maggio 2024 e si concluderà nel mese di aprile 2025.

Importo della borsa di animazione territoriale: ammontare complessivo lordo per i 10 mesi di 21.700,00 € (ventunmilasettecento/00 euro), € 2.170,00 mensili lordi omnicomprensivi. Tutti i costi da sostenere per l’attività indicata al punto 3, sono da intendersi ricompresi nell’importo della borsa di animazione territoriale.

MODALITÀ DI SELEZIONE:

La selezione dei candidati avverrà attraverso la valutazione del loro curriculum vitae e un apposito colloquio motivazionale.

I candidati dovranno far pervenire la propria candidatura all’indirizzo e-mail zampieri@cpv.org entro il 08/05/2024, con indicato quale OGGETTO: CANDIDATURA BORSA DI ANIMAZIONE TERRITORIALE “COSTRUIRE LA RETE”, allegando i seguenti documenti:

  • Domanda di partecipazione (ALLEGATO 1);
  • Curriculum Vitae in formato Europass firmato attestante le esperienze di lavoro, studio e formazione;
  • fotocopia in carta semplice del titolo di studio o in alternativa documentazione dell’istituto di istruzione secondaria (scuola superiore o equivalente) atta a comprovare la frequenza con esito positivo secondo quanto previsto dall’art. 3;
  • fotocopia in carta semplice di un documento di identità personale e della patente di guida in corso di validità;
  • per i cittadini di Paesi terzi certificazione relativa a cittadinanza, permesso di soggiorno, certificazione linguistica livello B1 Italiano, la Dichiarazione di Valore o l’attestato di comparabilità rilasciato da CIMEA per titoli di studio straniero analoghi a titoli di diploma di scuola secondaria di secondo grado e diploma laurea italiani;

I predetti requisiti debbono essere posseduti e riferiti alla data di scadenza del bando.

Le sessioni di selezione dei candidati saranno tenute presso la sede della Scuola Giovanni Fontana, in Piazza G. Fontana, 1, 36072 Chiampo VI, a partire dalle ore 9:30 del 13/05/2024.

Il presente annuncio è rivolto ad ogni genere, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

Annalisa Zampieri – Fondazione Centro Produttività Veneto
Via Rossini, 60 36100 Vicenza tel. 0444-960500 e-mail zampieri@cpv.org www.cpv.org

 

DESTINATARI:

La borsa di animazione territoriale è destinata a persone disoccupate o occupate con contratto compatibile con le attività legate alla borsa.

Il destinatario o la destinataria della borsa di animazione territoriale deve essere in possesso di laurea
triennale e deve avere competenze e conoscenze nella governance delle reti territoriali, riscontrabili da
esperienze di studio/ricerca e/o lavorative e/o nel volontariato, evidenziate nel CV.

Sono considerati preferenziali ai fini della selezione i seguenti titoli di studio, competenze ed esperienze pregresse:

  • Laurea triennale preferibilmente dell’area delle Scienze sociologiche, Scienze dell’Educazione e della Formazione, della Comunicazione o Scienze Psicologiche
  • Conoscenza del territorio della provincia di Vicenza in particolare l’area oggetto del presente Bando
  • Essere in possesso della patente B
  • Esperienze pregresse nella progettazione, coordinamento, attuazione di azioni integrate nell’ambito di politiche territoriali
  • Conoscenze e competenze sui temi dello sviluppo di comunità e dell’inclusione sociale
  • Interesse per il mondo sociale, abilità comunicative con skill tecnologiche in ambito social/video/podcast.
  • Possesso di competenze trasversali quali autonomia, problem solving, capacità di pianificare ed organizzare, promozione del lavoro di rete, gestione di gruppi di lavoro, attitudine ad apprendere in maniera continuativa, conseguire obiettivi, gestire e condividere le informazioni, spirito d’iniziativa, capacità comunicativa

La o il borsista deve essere in grado di lavorare in rete con i partner e diventare punto di riferimento per le eventuali segnalazioni di giovani in dispersione o Neet.

SEDE:

Scuola Giovanni Fontana, Piazza Fontana 1 CHIAMPO (VICENZA)

QUOTA:

Partecipazione gratuita